Accetta i Cookie

 

Questo sito utilizza cookie anche di terzi per per migliorare la tua esperienza web o offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Valdagno

  • sede

Il Tricolore illumina la scalinata della Villa Favorita
Foto di Gianpietro Bevilacqua

L' anno di fondazione è il 1929. Tuttavia, in Sezione, vi è una medaglia ricordo coniata nel 1952 che reca la scritta: “1922-1952.30° di fondazione Valdagno”.  Si ritiene quindi che i primi alpini si siano ritrovati in un gruppo organizzato sin dall' anno 1922. Dalla fondazione fino agli anni settanta, gli alpini del gruppo Valdagno Centro erano iscritti direttamente nella Sezione di Valdagno, per cui i vari capogruppo sono stati, in pratica, i Presidenti sezionali succedutisi in quegli anni. Sede Sociale: secondo i ricordi di Giorgio Nardon, quando si iscrisse all' Associazione, gli alpini si ritrovavano per le loro riunioni, in un bar del centro; successivamente la sede si spostò in Corso Italia, al n° civico 15, sempre in centro; poi si trasferì ancora, nei locali lasciati liberi dalla Polizia Municipale e condivisi con altre associazioni, fino alla fine del mese di marzo 2009; dal successivo primo di aprile poi, a seguito di una convenzione sottoscritta con l' Amministrazione Comunale e la Sezione Alpini Valle Agno, in cui tra i vari incarichi gli alpini assumevano anche la sorveglianza del parco “La Favorita”, la sede del Gruppo ha nuovamente traslocato in una casetta (progettata come corpo di guardia della famiglia Marzotto alla erigenda residenza contilizia) che si trova all' ingresso del parco ora proprietà del Comune.

facebook-icon Seguici su Facebook
wikipedia

Pagina Wikipedia del Gruppo

www

Sito del Gruppo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.